Il satiro dionisiaco

Tra i reperti esposti nel locale Museo, che raccoglie i ricchi materiali provenienti dal sito indigeno ellenizzato di Monte Saraceno, spicca un eccezionale vaso plastico di produzione attica, raffigurante un gruppo dionisiaco di satiro e asino. Si tratta di un pezzo di straordinario interesse ed elevato valore artistico, che faceva parte del ricco corredo di un sarcofago a cassa, entro cui era deposto un bambino. Il vaso – una sorta di pisside, di cui non si è conservato il coperchio – è collocato sulla groppa di un asinello, al quale si aggrappa da dietro un satiro in evidente atteggiamento erotico. La tipologia dell’esemplare è molto rara: trova infatti confronto diretto solo nel cosiddetto “muletto di Dioniso” da Agrigento e in un frammento di vaso simile esposto al Paul Getty Museum di Malibu. E’ ipotizzabile quindi che i tre pezzi siano stati realizzati nella stessa officina ateniese

Il satiro Dionisiaco
Il satiro Dionisiaco