Maria Colomba Di Pasquali

nata a Rive de Gier (Francia) il 19 settembre 1982, ha vissuto presso la sua città natale fino all’età di 12 anni, successivamente assieme alla sua famiglia si è trasferita per un biennio a Susa (TO) e in seguito a Ravanusa (AG). Attualmente M. Di Pasquali vive ad Agrigento con il marito e la figlia.  

Maria Colomba ha conseguito:       

nel 2008 la Laurea Triennale in Beni Culturali Archeologici, tesi di Laurea in Archeologia Fenicio-Punica: “La dea Tanit nel mondo punico e orientale: miti, culti e simboli”;         

nel 2010 la Laurea Specialistica in Archeologia con il massimo dei voti, tesi di Laurea in Civiltà Egee: “Elementi di tradizione egeo-micenea nelle culture indigene della Sicilia centro-meridionale tra l’età del Bronzo Finale e il Primo ferro: nuovi dati per una vecchia questione”; –         

nel 2012, dopo aver vinto una borsa di studio, consegue un Master di II livello come “Esperto nella Gestione di Attività Culturali e Turistiche”.

nel 2012 partecipa come relatrice alla prima edizione del Progetto NEOS.  

Ha svolto il ruolo di “guida turistica” –         

Museo regionale Archeologico di Agrigento: Mostra temporanea “Urbanistica e architettura nella Sicilia greca”, 14 novembre 2004-14 maggio 2005; –          Museo Archeologico “S. Lauricella” di Ravanusa (AG), 2010-2011; –          MUDIA – stage, ottobre 2012.  

Ha pubblicato:

Elementi di tradizione egeo-micenea nelle culture indigene della Sicilia centro-meridionale tra l’età del Bronzo Finale e il Primo ferro: nuovi dati per una vecchia questione”, a c. di M. Congiu in NEOS – Progetto giovani Studiosi e Ricercatori. Atti dei Seminari di Studio, I edizione. Sala degli Operatori del Museo Tripisciano Palazzo Moncada – Caltanissetta, gennaio – aprile 2012.  

Ha preso parte alle attività di scavo presso:

  • Polizzi Generosa (PA);
  • Rocca Nadore (AG).

  Tra le varie attività ha svolto

tirocinio di rilevazione e trilaterazione del naos del Tempio di Ercole presso la Valle dei Templi di Agrigento;1

lezioni presso il C.d.L.;

Corso di catalogazione, archiviazione e recupero dei beni numismatici.

Laboratorio di epigrafia greca;

Soggiorno – studio a Himera (PA);

Soggiorno – studio alle Eolie.  

Ha collaborato, mediante un progetto di Alternanza Scuola Lavoro, con l’Istituto d’Istruzione Superiore “Giudici Saetta e Livatino” di Ravanusa e l’Associazione Culturale “Sicani del Monte Saraceno” in qualità di “Esperto – Accompagnatore Archeologico”, durante l’anno scolastico 2013/14.   Tesseramenti ad associazioni culturali: –          2010 “SiciliAntica” sede di Ravanusa; –          2011 “SiciliAntica” sede di Ravanusa; –          2012 “SiciliAntica” sede di Agrigento; –          2013/14 “Sicani del Monte Saraceno” sede di Ravanusa; –          2014/15 “Sicani del Monte Saraceno” sede di Ravanusa.

  Passione per l’archeologia e conoscenza del territorio le sono state tramandate dal padre, mentre la madre le ha trasmesso l’amore per la poesia (tant’è che di tanto in tanto scrive dei versi che fin’ora non ha mai pubblicato) e le tradizioni popolari (è stata una componente del gruppo folcloristico “I Saraceni”).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *